una vite in vacanza

altra notte a cercare una risposta che non arriva, che le risposte, anche a lasciarle sul comodino, se ne vanno in giro per conto loro. libro sulla pancia, occhi che una corda sembra tenere perpendicolari al soffitto, braccia dietro la testa e mani che si intrecciano sotto il cuscino. poi un’illuminazione che ti racconto qui sotto, nel file audio.

La rete della vita – Fritjof Capra

tutto questo non è meraviglioso, sbalorditivo? non è una forma infinita di bellezza? non è illuminante? come cantava umberto tozzi “danza, sento che si illumina la panza“. (i fan di tozzi sono fantozzi?)

la vita è un posto meraviglioso, e ci andrei pure in vacanza. e te, quando entri nella sacralità della tua vita pensa che sei una meraviglia calata dall’alto per portare forza e luce. presentati con la delicatezza di un pugno di fiori.

vi lascio con una frase del sommo poeta gigi d’alessio:
e se tu, ora, in cambio di un bacio chiedessi la mia morte io, senza esitare, tenderei le labbra verso te

ps: visto che mi fate tutti le stesse domande (legittime, eh), qui c’è la pagina faq. visitala da te. faq you.

in gnagna we trust

32 Comments

  • Avatar
    Gus O.| 04/05/2019 at 23:42 Rispondi

    Met, ti manca un maschio?

  • Avatar
    Metalveg| 03/05/2019 at 15:46 Rispondi

    La notte tendo di più a vagheggiare che a vaneggiare ma è bello seguire il flusso dei propri pensieri senza curarsi di dover andranno realmente a finire.
    Di notte è tutto più intenso e si sente tutto più forte…anche quello che fanno quegli sporcaccioni del quarto piano! Per forza poi non dormo eh

    • digito
      digito| 03/05/2019 at 16:40 Rispondi

      figurati, gli sporcaccioni del quarto piano si sentono fino a qui.

  • Avatar
    Irene| 02/05/2019 at 16:01 Rispondi

    Certo che la notte vaneg… ehm… rifletti da dio (per rimanere in tema col precedente post), e c’hai pure una voce da dio… Bella bella.
    Pure la vita è una bella cosa, potrebbe anche essere una similvacanza, se non la prendessimo sempre troppo sul serio (anche per le fesserie, intendo).
    Il tuo audio lo lascio in eredità al mio propropropro nipote (augurandomi che non sia una brutta persona) ^_^

    • digito
      digito| 03/05/2019 at 10:08 Rispondi

      vaneggio, sì. mica solo la notte. la voce? come confà a tutti gli uomini brutti, la natura concede voci apprezzabili. è la legge del contraBBasso (suonato in genere da uomini alti).

      la vita è meravigliosa. esci di casa. siediti in un posto tranquillo. osserva. sentiti parte di un tutto di cui fare parte è già privilegio. respira, lascia che la pancia si gonfi prima dei polmoni, espira. chiudi gli occhi e senti cosa ti dice lo stomaco, immagina di vibrare insieme al tutto. riapri gli occhi e sorridi. sei viva, sei tu. sei la porta che nessuno può chiudere, sei la volontà e l’amore che metti nelle cose che fai. sei la volontà e l’amore che decidi di mettere in ciò che fai. è libertà, è arbitrio, è la firma del tuo passaggio ovunque, nel mondo, su questo blog, dal salumiere filosofo. dio esiste. siamo noi.

      • Avatar
        Irene| 06/05/2019 at 12:57 Rispondi

        Questo me lo sono segnato. Lo devo conservare. Ogni tanto me lo rileggo (magari pure quando sono scazzata)… con un sottofondo sotto (magari di Buonvino, o di Ludovico, che loro mitigano gli stati d’animo ed esaltano le parole).
        Dio siamo noi, ecco, Io c’è, è un film, di un tizio che si inventa una religione tutta sua (lo IOnismo) per trasformare il suo b&b in un luogo di culto e non pagare le tasse. Ma poi succede che la gente IOnica sta meglio veramente…

        • digito
          digito| 06/05/2019 at 14:19 Rispondi

          credo tu riponga troppe aspettative nelle stupidaggini che scriveggio. so sorrI

  • Avatar

    Non capisco, ci dovrebbero essere 21 commenti e ne conto solo 17, ne mancano 4 tra cui il mio. Io ti ho commentato sia questo post che il precedente ma dei miei commenti non c’è traccia. Sono io che non li vedo per qualche strana ragione oppure è successo qualcosa? Scusa il commento off topic.

    • Avatar
      Anonimo| 03/05/2019 at 10:04 Rispondi

      ciao. hai ragione e mi scuso. c’è un problema nella visualizzazione dei commenti. esistono, ci sono, ma vengono restituiti solo i primi 20. ci lavorerò, è sicuramente una ca__ta che ho fatto io nel maneggiare gli script e i codici. ti chiedo un po’ di pazienza. un abbraccio

  • Avatar
    RIccardo Giannini| 01/05/2019 at 22:38 Rispondi

    Il libro (fumetto sulla pancia), le braccia dietro la testa.
    Io quando da bambino\ragazzino avevo la febbre e stavo a letto, nei momenti in cui la lettura aumentava il mio mal di testa :D.
    La vita è un posto meraviglioso? E’ l’unica, questa è, siamo in un albergo a una stella? Due? Tre? Dobbiamo accontentarc.

    • Avatar
      RIccardo Giannini| 01/05/2019 at 22:39 Rispondi

      *accontentarci

      • Avatar
        Anonimo| 03/05/2019 at 10:03 Rispondi

        ciao, il tuo commento era già arrivato (e ho anche risposto). per un motivo che mi sfugge (ma ci lavorerò), restano visibili solo i primi 20 commenti. non so perché, la risposta è nel codice php e appena avrò un attimo gli darò un’occhiata. buona giornata

Leave comments

Your email address will not be published.



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Back to top